Accueil du site - Contact

Radio Ela al-Aman

COMUNICATO STAMPA

L’Organizzazione per la Libertà delle Donne e l’Unione dei Disoccupati hanno intrapreso una campagna internazionale di raccolta fondi in favore della radio Ela al- Aman a Baghdad in Iraq
Dopo il 9 aprile 2003, la radio è stato uno strumento per i progressisti, per gli uonimi e le donne che si battono in favore della libertà, per la difesa dei diritti dei disoccupati, dei bambini, e di tutti quelli che sono oppressi in Iraq.

La radio Ela al-Aman denuncia le menzogne del governo americano nella guerra contro la popolazione irachena sulla costruzione della democrazia e la protezione dei diritti dell’uomo nel paese. Denuncia il terrorismo degli stati Uniti e delle truppe alleate contro le masse irachena. Alza la sua voce allo stesso modo contro le azioni terroriste delle forze islamiste e denuncia i crimini commessi dalla sedicente resistenza armata che produce morte e rapimenti di civili innocenti al solo scopo di accedere ad una parte del potere a Baghdad
La radio è stata una voce vibrante che porta laicità e libertà, opponendosi allo smembramento della società irachena attraverso le linee del settarismo, del razzismo, della religione e del tribalismo. Difende la civiltà della società irachena.

Ela al-Aman è profondamente rispettata dai civili iracheni che hanno voglia di intendere la verità senza che venga deformata come accade nei media occidentali e arabi, il cui scopo è deludere i loro ascoltatori e telespettatori per meglio servire gli interessi dei loro sponsor e dei loro padroni.

L’Organizzazione per la Libertà delle Donne e l’Unione dei Disoccupati Iracheni chiamano tutti i difensori della libertà a sottoscrivere per radio Ela al-Aman affinchè possa allargare il suocampo di emissione e coprire così i villaggi e le città più recondite d’Iraq.
La radio ha una unica fonte di finanziamento, sono le persone liberali, coloro che difendono la laicità e l’eguaglianza in Iraq e all’estero.
Per permettere che la voce di Ela al-Aman tocchi tutte le donne, i giovani e i cittadini in Irak, abbiamo bisogno del vostro aiuto.
Diamo la possibilità alla popolazione irachena di far sentire la propria voce, per la prima volta da decenni, diamogli la possibilità di esprimere liberamnete le proprie opinioni e di raggiungere tutti coloro che vogliono conoscere la verità.
Ogni contributo, grande o piccolo, è il benvenuto e sarà apprezzato dalla popolazione irachena.

Nadia MAHMOOD, rappresentante all’estero dell’Organizzazione delle donne in Irak

Aso JABAR, rappresentante all’estero dell’Unione dei Disoccupati Iracheni

Ala FARAJ, rappresentante finlandese dell’Organizzaione per la Libertà delle donne

Houzan MAHMOUD, capo redattrice della rivista "Equal Right Now".

Barclay Bank Code : 20-80-57 Numéro de compte : 8098 1567 Adresse : Caxton House - 129 St John’s Way, London, N19-3RQ- UK

Nadia MAHMOOD Tél : 0044 207 263 1027 Portable : 0044 789 00 65 933 Email : nadia64uk@yahoo.com

Aso JABBAR Union of Unemployed in Irak

UUI, Post Box 325, CH-3000 Bern 11

Tél : 0041 78 882 55 89 Email : Asojabbar@yahoo.com http://www.uuiraq.org/

Traductions
English
Italiano
Deutsch
Castellano
Other
Português

Thèmes
Situation sociale
Mouvement social
Femmes
Laïcité
Vie de l’asso
Résistances
Moyen Orient
Occupation
Analyses
Réfugié-es
Actions
Témoignage
Photo
Prisons
International
Minorités sexuelles

Auteurs
Fédération des conseils ouvriers et syndicats en Irak
Congrès des libertés en Irak
Solidarité internationale
Parti communiste-ouvrier d’Irak
Fédération internationale des réfugiés irakiens
Yanar Mohammed
Solidarité Irak
Nicolas Dessaux
Houzan Mahmoud
Stéphane Julien
Olivier Théo
Falah Alwan
Bill Weinberg
Organisation pour la liberté des femmes en Irak
Mansoor Hekmat
Azar Majedi
SUD Education
Camille Boudjak
Parti communiste-ouvrier du Kurdistan
Karim Landais
Muayad Ahmed
Richard Greeman
Tewfik Allal
Alexandre de Lyon
Fédération irakienne des syndicats du pétrole
Yves Coleman
Olivier Delbeke
Regroupement révolutionnaire caennais
Vincent Présumey

Dernières nouvelles
- Important New Support for OWFI’s Work from European Funders(OWFI - 12 février 2017)
- Bread Baking Stoves and Supplies Empower Women in IDP Camp to Feed and Support Many Others(OWFI - 12 février 2017)
- OWFI Sheltering More Women than Ever Before(OWFI - 12 février 2017)
- The city of Mosul is devastated.(OWFI - 12 février 2017)
- In Conversation : Yanar Mohammed on trafficking in Iraq(OWFI - 22 juin 2016)
- From where I stand : Yanar Mohammed(OWFI - 22 juin 2016)
- OWFI Statement(OWFI - 19 mars 2016)
- OWFI held the founding event of organizing a Black-Iraqi Women’s gathering on 16th of February(OWFI - 19 mars 2016)