Accueil du site - Contact

Basta con terrorismo

FEDERAZIONE DEI CONSIGLI OPERAI E DEI SINDACATI IN IRAK

comunicato 06.01.05

Sono stati trovati in un campo nei pressi di Mosul i corpi di 18 giovani lavoratori edili iracheni prelevati da un autobus ed uccisi il mese scorso mentre andavano a cercare lavoro in una base USA. Un gruppo terrorista che appartiene alla cosiddetta resistenza armata composta da gruppi politici islamici reazionari ed Arabi nazionalisti ha rivendicato l’uccisione di questi lavoratori, tutti tra i 14 ed i 20 anni, avvenuta l’8 dicembre, dopo che i loro 2 mini-bus erano stati fermati a 30 miglia ad ovest di Mosul. I corpi sono stati scoperti il 5 gennaio 2005: avevano le mani legate dietro la schiena ed un buco da arma da fuoco nella testa. Erano tutti del quartiere di Kadhimiya a nord di Baghdad ed erano stati assunti da un’agenzia irachena per lavorare nella base USA di Mosul.

Con l’occupazione militare l’intero Irak è diventato un campo di battaglia; questa guerra ha messo in crisi l’intera regione ed ha messo a repentaglio la sicurezza della gente e le aspettative di vita di tutti. Decine di civili muoiono ogni giorno vittime di una guerra con cui non hanno niente a che fare. Il terrorismo e le azioni terroristiche si stanno dirigendo verso le aree residenziali, i posti di lavoro, i mercati ed ogni luogo della società irachena. Povertà, deprivazione e mancanza di lavoro sono altre conseguenze della distruzione del tessuto civile in Irak.

In realtà la società irachena viene ora risucchiata in un cupo scenario. Uno degli aspetti dannosi della situazione attuale è l’insicurezza che pervade l’intera società. Il conflitto terrorista tra l’America da una parte e dall’altra l’Islam politico con i resti del regime Baath spezza le vite umane, la convivenza ed i diritti dei cittadini e dei lavoratori e reclama ogni giorno il suo numero di vittime.

Noi condanniamo fortemente la serie di uccisioni, di assassini e di atti terroristici contro i lavoratori iracheni ed esprimiamo le nostre condoglianze a tutte le famiglie ed ai parenti dei lavoratori assassinati.

Basta con terrorismo!
Fine immediata dell’occupazione dell’Irak!

Aso Jabbar
rappresentante FWCUI all’estero

6.1.2005

www.uuiraq.org

www.solidariteirak.org

Traduzione a cura di Fdca/Ufficio Relazioni Internazionali

Traductions
English
Italiano
Deutsch
Castellano
Other
Português

Thèmes
Situation sociale
Mouvement social
Femmes
Laïcité
Vie de l’asso
Résistances
Moyen Orient
Occupation
Analyses
Réfugié-es
Actions
Témoignage
Photo
Prisons
International
Minorités sexuelles

Auteurs
Fédération des conseils ouvriers et syndicats en Irak
Congrès des libertés en Irak
Solidarité internationale
Parti communiste-ouvrier d’Irak
Fédération internationale des réfugiés irakiens
Yanar Mohammed
Solidarité Irak
Nicolas Dessaux
Houzan Mahmoud
Stéphane Julien
Olivier Théo
Falah Alwan
Bill Weinberg
Organisation pour la liberté des femmes en Irak
Mansoor Hekmat
Azar Majedi
SUD Education
Camille Boudjak
Parti communiste-ouvrier du Kurdistan
Karim Landais
Muayad Ahmed
Richard Greeman
Tewfik Allal
Alexandre de Lyon
Fédération irakienne des syndicats du pétrole
Yves Coleman
Olivier Delbeke
Regroupement révolutionnaire caennais
Vincent Présumey

Dernières nouvelles
- The Network of Anti-Trafficking in women had held the ninth conference in Dhi Qar in Commerce Hall in Nasria province.(OWFI - 9 août 2017)
- OWFI’s staff distributing the first deliveries from the food bags on women and children in the Eastern side of Mosul(OWFI - 9 août 2017)
- OWFI’s reception center in the front lines of Rubida village(OWFI - 9 août 2017)
- OWFI staff distribute flour bags(OWFI - 9 août 2017)
- OWFI refused the Women of Courage Award from the Department of Foreign Affairs of the US(OWFI - 9 août 2017)
- March 8th : A day in opposition against the genocide on the people of Mosul(OWFI - 9 août 2017)
- Important New Support for OWFI’s Work from European Funders(OWFI - 12 février 2017)
- Bread Baking Stoves and Supplies Empower Women in IDP Camp to Feed and Support Many Others(OWFI - 12 février 2017)